Marche Auto Asiatiche

Toyota, Honda, Nissan, Mazda, Suzuki e Mitsubishi, le auto giapponesi già da tempo nel mercato italiano, così come le auto coreane Hyundai, Kia e Subaru:

Toyota Maggiore società automobilistica del Giappone e seconda al mondo dopo General Motors con buona penetrazione sia in Europa che negli Stati Uniti con auto per tutti i gusti

Lexus E’ il marchio usato dalla giapponese Toyota per i modelli di autovetture di classe alta, per il mercato americano ed ora anche europeo

Honda Costruttore giapponese noto inizialmente a tutti per le moto, è da tempo presente nel mercato italiano delle auto con una vasta gamma di modelli

Nissan
Casa automobilistica giapponese famosa inizialmente per la produzione di fuoristrada, ora propone una vasta gamma di autovetture per tutte le esigenze, dalla piccola Micra, alle 4×4 fino a pick up e veicoli commerciali

Mazda Prima ad avere usato il motore Wankel, o motore rotativo, la casa giapponese è stata a lungo famosa per la Mazda MX-5, spider più venduta nel mondo. Ora ha una gamma di autovetture completa e funzionale

Suzuki Moto, automobili e motori marini, è diversificato il campo di una delle marhe giapponese più note al pubblico

Mitsubishi Appartiene ad una grande holding finanziaria del Giappone, sviluppa una serie di autovetture per tutti

Hyundai Multinazionale coreana delle costruzioni navali, ferroviarie, automobilistiche, nell’elettronica e nella finanza. La Hyundai Motor Company costruisce utilitarie, berline, coupé e fuoristrada

Kia Casa automobilistica coreana, in Italia dal 1999 con una politica aggressiva basata su
prezzi bassi e tecnologia coreana

Subaru Azienda automobilistica giapponese nota a tutti per la  4×4 dominatrice incontrastata del Campionato Rally, ma con un parco macchine tutto da scoprire

Daihatsu La più antica casa automobilistica del Giappone, costituita nel 1907 con il nome “Hatsudoki Seizo Co.” Solo nel 1951 prese il nome definitivo di Daihatsu Motor e nel 1967 inizia la collaborazione con Toyota
 

Lascia un Commento